Guadagnare con il poker online: è possibile!

Cos’è il Poker Online

Sul Poker online se ne raccontano molte, come ad esempio che genera dipendenza, che è un gioco di fortuna, che manda in rovina le famiglie, ma è vero che solo una piccola percentuale riesce a vincere più di altri, il resto perde.

Va precisato che il Poker non è un gioco d’azzardo, ma uno Skill Game, ovvero un gioco in cui, nel lungo periodo, l’abilità paga sempre, perché nel lungo periodo chi conosce e si applica, studiando, disciplinandosi, aggiornandosi, e raffrontandosi con amici e colleghi, riuscirà poi a dominare chi invece si affiderà solo alla fortuna o al caso.

È un lavoro in cui si potrebbe arrivare a guadagnare molto bene, ma nel quale comunque bisognerà fare tanti sacrifici, come ad esempio cambiare tendenze, ritmi giornalieri, setting mentale.

Infatti, al giorno d’oggi, è finalmente possibile guadagnare con il poker online!

Errori da evitare

Quando si inizierà a giocare, si faranno inevitabilmente tutti quegli errori che fanno di solito i principianti, è usuale essere convinti che s’imparerà di più sbagliando, che in altri modi.

Alla fine, tuttavia, si capirà come giocare decentemente e successivamente a capire come giocare bene a poker. Alcuni degli errori che si rischierà di compiere, si vedranno ripetersi in tutti i giocatori principianti che prima o poi s’incontreranno, e gli errori saranno ad esempio quello di giocare troppe mani.

Quando si faranno questo tipo di errori, si starà solo comunicando involontariamente agli altri giocatori, che si è dei giocatori inesperti e che essi potranno avvantaggiarsene, così poi come farete anche voi stessi quando giocherete contro dei principianti, e se non si vorrà essere così esposti, si consiglia di prendere nota dei seguenti errori tipicamente da principianti.

Una volta che si impareranno a conoscere, si saprà poi successivamente come evitarli.

Pensare solo a voi stessi, potrebbe salvarvi!

Si consiglia di dimenticarsi degli altri giocatori, perché alle volte si ci concentrerà troppo sulle proprie carte e sulle carte che escono al flop, turn e river, dimenticandosi che ci saranno altri giocatori che faranno esattamente la stessa cosa. Anche quando si avrà una buona mano iniziale, non significherà che il giocatore successivo non ne avrà una migliore.

Questo sarà il motivo per cui ci si dovrà ricordare di guardare come reagiscono gli altri giocatori all’uscita delle Community Card. Sarà fondamentale dare la giusta importanza alle mani. Bisognerà capire quando una mano non sarà buona. Non bisognerà bluffare più di quanto dovreste, sarà necessario capire quando sarà il momento giusto per bluffare. Non utilizzare troppo Slow-Play, ovvero fare Slow-Play è una mossa ingannevole. E’ l’opposto di bleffare.

Significa fare Check o puntare molto poco quando si possiederà una mano fortissima. L’obbiettivo del fare Slow-Play sarà quello di sperare che qualche avversario concluda un bel progetto o comunque una bella mano, così da chiamare quando l’autore dello Slow-Play punterà forte al River.

Si potrebbe quindi lasciarsi scappare un bel po’ di soldi quando si adotterà uno Slow-Play. Di sicuro si potrà vincere un discreto ammontare, ma se si avrà una mano realmente forte, molte volte sarebbe meglio sfruttarla giocando con aggressività e rilanciando sfrontatamente e inoltre, si potrebbe subire qualche brutta perdita anche quando si giocherà uno Slow-Play.

Quando si avrà una mano molto forte e si continuerà a chiamare, si starà effettivamente fornendo ai propri avversari delle carte gratuite, ovvero delle Free Cards, e se questi avranno un progetto di scala o di colore, sarebbe un terribile errore da parte vostra e se nel caso riuscissero a centrare la scala o un qualsiasi progetto con il river, non si potrà fare altro che incolparsi per la sconfitta.

Ma attenzione ai bluff

E’ VERAMENTE POSSIBILE GUADAGNARE CON IL POKER ONLINE?

E’ VERAMENTE POSSIBILE GUADAGNARE CON IL POKER ONLINE?

Si consiglia di non continuare a giocare soltanto per non essere bluffati, perché ci saranno volte in cui si sarà bluffati, ovvero si subirà un bluff.

Potrà succedere ad esempio che si avrà una buona mano e foldiate per paura che l’avversario potrebbe avere un punteggio più alto del vostro, mentre magari questo non avrà nient’altro che un punteggio inferiore al vostro, e questo succede a tutti e qualche volta sarete voi stessi a bluffare.

Il bluff fa parte del gioco del Poker, tuttavia, non si dovrà fare in modo che il bluff prenda parte nel gioco troppo spesso.


Al contrario, si raccomanda di cercare di capire lo stile di gioco dei propri avversari, e se invece si continuerà a giocare quando si possiederà una mano mediocre soltanto perché si avrà il sospetto che qualcun altro starà bluffando, si potrebbe finire così per perdere molti soldi.

Sarà fondamentale non lasciare che le emozioni influenzino il modo di giocare, ad esempio se si starà perdendo una mano dopo l’altra, anche quando saranno state ottime mani o vincendo una mano dopo l’altra, non si dovrà perdere la testa, la concentrazione.

Una volta che si inizierà a giocare in modo trascurato, gli altri giocatori cercheranno subito di approfittarne. Un’altra cosa importante da evitare, sarà quella di non sapere quando puntare, perché alcuni giocatori puntano quando non dovrebbero, mentre altri invece non puntano abbastanza.

Se avrete una mano davvero buona nel flop e un altro giocatore effettuerà una puntata, si dovrà sapere se sarà meglio chiamare o rilanciare, e se si avrà una buona mano e un giocatore punterà, si dovrà rilanciare.

Un altro rischio da evitare sarà quello di non sapere quanto puntare, dunque questo riporterà all’importanza di conoscere gli altri giocatori al tavolo, perché se si punterà troppo poco, la maggior parte dei giocatori resterà in partita e questa non sarà mai la migliore scelta.

Provare a guadagnare con il poker a spese degli altri giocatori

La situazione ideale prevederà che si dovrà affrontare una coppia di avversari in modo tale da guadagnare con il poker a loro spese, ma se al contrario si lascerà giocare tutti, ogni giocatore con una mano fiacca potrà ottenere qualsiasi punteggio col flop e quindi, se si avrà una buona mano nel pre-flop, ci si dovrà liberare di alcuni degli avversari più timidi e di quelli che essendo principianti, potrebbero avere più paura.

D’altro canto, se si punterà troppo e troppo presto, si correrà il rischio che nessun giocatore vi chiami la puntata e quindi si vincerà un piatto molto basso.

Non bisognerà giocare molte mani, a meno che non si avranno le mani più alte in assoluto, e non si dovrà giocare chiamando tutte le mani pur di vedere il flop.

In generale, si consiglia di giocare meno del 50% circa delle vostre mani. Si consiglia di prendere in considerazione i Pot Odds, ovvero i Pot Odds si riferiscono al rapporto fra l’ammontare del piatto e quello della puntata. Molti principianti non perdono tempo ad imparare quello che concerne i Pot Odds. Sapere come calcolarli e come gestirli, sarà di grande aiuto nel lungo termine.

Per battere i migliori giocatori di Poker bisogna…

Calcolare i Pot Odds! Sarà altresì il miglior modo di battere un buon giocatore. Un buon giocatore sa bene come giocare con i Pot Odds e capisce quando sarà il momento giusto per chiamare o puntare determinate somme.

Ancora più importante, sarà quella di non diventare una vittima del FPS (Fancy Play Syndrome), ovvero sindrome da gioco fantasioso. Potrà capitare che alcuni giocatori principianti pensino di diventare dei professionisti puntando alto, bluffando molto, giocando spesso in Slow Play, ma ciò è assolutamente sbagliato.

Si rischierà di finire di bluffare con mani mediocri, puntare invece di chiamare, chiamare invece di foldare, giocare in Slow Play una mano davvero buona, lasciando che un avversario fortunato si approfitti del River per chiudere un punteggio superiore al nostro, quando invece si dovrebbe forzarlo al Fold sin dall’inizio.

Conclusioni

Una volta che si imparerà ad essere dei buoni giocatori: si potrà affrontare qualche partita in modo creativo o fantasioso, confondendo le idee degli altri giocatori, ma fino ad allora, si consiglia di affrontare le partite in modo più semplice.

Con l’esperienza si imparerà che per diventare dei buoni giocatori, ci si dovrà liberare delle cattive mani, studiare i Pot Odds, controllare le proprie emozioni e di non giocare sin quando non si avrà il controllo, di non giocare troppo fantasiosamente, di conoscere le proprie carte e studiare i propri avversari.

http://www.confrontapoker.com/